Convitto

È l’edificio dove fino alla fine degli anni ’60 venivano ospitati circa 160 allievi della scuola, metà maschi e metà femmine, di età compresa tra i 6 e 12 anni, provenienti in genere da famiglie povere della città, residenti in case piccole e umide con un componente familiare affetto da tubercolosi, perciò bisognosi di particolare tutela dal punto di vista abitativo e sanitario. Il loro accoglimento nell’internato era deciso dall’Ufficio di igiene e sanità del Comune.
Nel Convitto i bambini trovavano, oltre che un alloggio confortevole, anche un’alimentazione espressamente predisposta e una continua ed efficiente assistenza socio-sanitaria.

Il Convitto venne costruito tra il 1926 e il 1928 e allargato con successivi interventi fino a raggiungere l’estensione di circa 5000 mq. Ad esso fu dato il nome di Casa del sole, nome che poi dal 1955 passò ad indicare tutto il complesso scolastico del Trotter.
Esso fu definitivamente abbandonato agli inizi degli anni ’80 per mancanza di manutenzione.
A partire dal 2012 il Comune di Milano ha avviato un radicale intervento di ristrutturazione conclusosi nel 2018.
Al 2020, la metà dell’edificio è occupato dalla scuola media, l’altra metà attende di entrare in funzione come spazio per attività socio-culturali destinate al quartiere e alla città.

Visualizzazione di tutti i 10 risultati